Servizi

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.

 
Statistiche
Visite: 155930

7 gennaio 2012: Stop alle trivellazioni nel mare del Salento

../nonews.png
uploaded_image


Relatori:
- Prof. Maria Rita D’Orsogna – Docente della California State University di
Nothridge
- Dr. Carlo Chiri – Geologo Petrolifero.

Il territorio della Puglia – e in particolar modo quello del Salento- è in questo momento sotto attacco dal punto di vista della politica e della speculazione nel campo della produzione energetica.
Da un lato gli enormi investimenti nel campo delle energie rinnovabili, che stanno portando ad una proliferare quasi selvaggio e incontrollato di parchi fotovoltaici e eolici, su suoli finora destinati ad uso agricolo, in siti vincolati dal punto di vista paesaggistico e archeologico, e a breve pare anche in mare; dall’altro lato, le autorizzazioni concesse dal ministero dell’Ambiente a società straniere – come la inglese Northern Petroleum – perché procedano con ispezioni petrolifere anche nel basso Adriatico, cioè in uno dei mari più belli e turistici d’ Europa; e ancora progetti di enorme impatto ambientale come il gasdotto trans balcanico che dovrebbe attraversare il mare e poi tutto il Salento, provenendo addirittura dal Turkmenisthan.
Biblioteca di Sarajevo e il Comitato no petrolio 21 gennaio 2012, che raccoglie tutte le associazioni impegnate in questa emergenza ambientale, vogliono analizzare nella conferenza indetta il 7 gennaio a Muro Leccese, nella splendida cornice del Palazzo del Principe proprio l’aspetto concernente l’impatto ambientale, e le ricadute economiche e sociali, della eventuale autorizzazione delle trivellazioni petrolifere in basso Adriatico.
Intervengono due relatori d’eccezione come la Prof. Maria Rita D’Orsogna, docente di matematica presso la California State University of Northridge e Ambasciatrice della Natura 2011, da anni impegnata con successo nel contrastare le trivellazioni petrolifere in tutto il Mediterraneo, e in questi giorni in Italia per un ciclo di conferenze che la porta da Pantelleria a Pescara e Matera, passando per la Puglia e il Salento; e dall’altro lato un geologo petrolifero di enorme esperienza, il salentino dr. Carlo Chiri, da anni impegnato nella ricerca petrolifera attiva .
Ascoltando queste due voci complementari e in qualche modo contrapposte si vuole comprendere esattamente , in maniera scientifica e non semplicemente demagogica, quello che sta accadendo e che potrebbe di qui a poco accadere nel Mare Nostrum.

Maglie, 4 gennaio 2012

ARCI “Biblioteca di Sarajevo”
Comitato no petrolio 21 gennaio 2012

Info:
presidente@bibliotecadisarajevo.it

http://www.youtube.com/watch?v=o-xvfXbnJP8&feature=share


Postato Mercoledi 04 Gennaio 2012 - 21:49 (letto 5446 volte)
Comment Commenti (1437) Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Lettera al Sindaco di Maglie per il 25 aprile (21/03/2019 - 08:56) letto 1287 volte
Read 3-2-2019: La luna adesso (04/02/2019 - 12:07) letto 1000 volte
Read 30-11-2018: Come le maree (04/02/2019 - 11:57) letto 141 volte
Read 1-10-2018: Apertura campagna di tesseramento (14/10/2018 - 09:21) letto 9020 volte
Read Poesia in Jazz all’interno di Maglie Jazz Summer Festival (17/08/2018 - 12:56) letto 1792 volte
Read 28 agosto-2 settembre 2018: Maglie Jazz Summer Festival (09/08/2018 - 11:33) letto 788 volte
Read 30-7-2018: I racconti di un ulivo secolare - Secondo volume (27/07/2018 - 08:46) letto 2062 volte
Read 22-6-2018: Matrimonio siriano - Giornata mondiale del rifugiato (19/06/2018 - 16:15) letto 2289 volte
Read 6-6-2018: Non uccidere il coraggio (19/06/2018 - 16:13) letto 355 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
../nonews.png
 
Calendario
Data: 24/04/2019
Ora: 22:29
« Aprile 2019 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

 
Login


:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!
Choose your language:
deutsch english español français italiano português

 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti

 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi