Servizi

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.

 
Statistiche
Visite: 155913

27 gennaio 2012 Muro Leccese: GIORNATA DELLA MEMORIA

../nonews.png
uploaded_image


Il 27 gennaio alle ore 18.30, nella sala del Palazzo del Principe a Muro Leccese, in Piazza del Popolo, i circoli Arci “LIBERI CANTIERI” di Muro Leccese, “TERZO BINARIO” di Poggiardo, “BIBLIOTECA DI SARAJEVO” di Maglie e l’Ass. “MILLEPIEDI” di Giuggianello, organizzano, in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA, un piccolo viaggio contro l’intolleranza e la discriminazione, attraverso visioni, letture e i suoni curati da “ALS Project”.

Il 27 gennaio è il giorno in cui si ricorda l’Olocausto, cioè il genocidio compiuto dal Terzo Reich e dai suoi alleati ai danni di quelle persone, gruppi etnici e religiosi ritenuti “indesiderabili”: ebrei, omosessuali, oppositori politici, Rom, Sinti, zingari, Testimoni di Geova, malati di mente, portatori di handicap, prigionieri di guerra.

Il genocidio è un crimine contro l’umanità, compiuto “con l’intenzione di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso”. Il XX secolo è stato definito il secolo dei genocidi. Un secolo in cui la violenza, lo sterminio di massa e la guerra raggiungono livelli senza precedenti. Solo in Europa, oltre all’Olocausto, ricordiamo: il genocidio armeno da parte dei Giovani Turchi; i massacri compiuti dal regime comunista sovietico; il massacro di Timisoara, in Romania, da parte di Nicolae Ceausescu; la pulizia etnica da parte dei serbi nei confronti dei musulmani bosniaci.

Ognuna di queste “catastrofi umane” ha delle caratteristiche proprie, ma tutte sono legate dalla trama rivoltante della discriminazione, dell’intolleranza, della convinzione preconcetta che l’altro sia diverso, inferiore, pericoloso e, per questo, da eliminare. I genocidi non sono altro che casi estremi di intolleranza e discriminazione. Due parole che ritroviamo ogni giorno nei comportamenti quotidiani, nelle pagine dei giornali, nelle dichiarazioni di esponenti politici, rappresentanti di associazioni e istituzioni. Sono queste pieghe scure della vita di tutti i giorni che devono essere portate alla luce attraverso la denuncia. Perché la memoria da sola non basta. Perché la memoria da sola è un mucchio di polvere portata via dal vento della storia.

Postato Martedi 24 Gennaio 2012 - 19:15 (letto 1216 volte)
Comment Commenti (1145) Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Lettera al Sindaco di Maglie per il 25 aprile (21/03/2019 - 08:56) letto 1287 volte
Read 3-2-2019: La luna adesso (04/02/2019 - 12:07) letto 1000 volte
Read 30-11-2018: Come le maree (04/02/2019 - 11:57) letto 140 volte
Read 1-10-2018: Apertura campagna di tesseramento (14/10/2018 - 09:21) letto 9019 volte
Read Poesia in Jazz all’interno di Maglie Jazz Summer Festival (17/08/2018 - 12:56) letto 1792 volte
Read 28 agosto-2 settembre 2018: Maglie Jazz Summer Festival (09/08/2018 - 11:33) letto 788 volte
Read 30-7-2018: I racconti di un ulivo secolare - Secondo volume (27/07/2018 - 08:46) letto 2061 volte
Read 22-6-2018: Matrimonio siriano - Giornata mondiale del rifugiato (19/06/2018 - 16:15) letto 2289 volte
Read 6-6-2018: Non uccidere il coraggio (19/06/2018 - 16:13) letto 355 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
../nonews.png
 
Calendario
Data: 24/04/2019
Ora: 22:28
« Aprile 2019 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

 
Login


:


Non sei ancora registrato?
Registrati ora!
Choose your language:
deutsch english español français italiano português

 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti

 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi